Molise

Il Borgo Medievale

Uno dei "Borghi più belli d'Italia".

Descrizione

Fornelli presenta una cinta fortificata pressoché integra che può essere fatta risalire al periodo angioino, durante il quale furono costruite delle torri caratterizzate da una base a scarpa molto pronunciata e un sottile collo cilindrico. Le torri sono collegate dal cammino di ronda, che parzialmente mantiene il carattere originale e che oggi viene chiamato Via Belvedere per la possibilità di ammirare il paesaggio circostante. La sua struttura attuale resta comunque ancorata all’impianto originario del X secolo. In origine il centro urbano si ubicava attorno alla parte apicale del colle, dove, in posizione dominante erano strategicamente sistemate le antiche sedi del potere civile (Palazzo Vecchio) e quello ecclesiastico (Chiesa capitolare intitolata a San Michele Arcangelo), con una serie di percorsi colleganti le porte di accesso. Si trattava di un castrum dotato di piccole unità abitative racchiuse da mura di cinta circondate in origine da un fossato. In età longobarda fu forse realizzata una cinta muraria attorno alla chiesa il cui tracciato è oggi immaginabile seguendo l’andamento curvo di Via Marconi. Del primitivo castello si sono perse le tracce essendo esso stato trasformato in residenza marchesale da Andrea Carmignano, Marchese d’Acquaviva, e dai suoi successori Carlo e Alfonso, ai primi del XVIII secolo. Lo stemma dei Marchesi Carmignano è inserito sul portale di accesso al Borgo e rappresenta un leone rampante sovrastato da un grifo. Il Palazzo è stato ampliato nel tempo seguendo la linea esterna delle mura urbane, conquistando e integrandosi nelle mura angioine, trasformate per altro in colombaie, fino a comprendere integralmente anche la porta principale del paese. Nel 1832, i Carmignano vendono le loro possidenze a Ippolito Laurelli al quale si devono le ultime modifiche al Palazzo, con la sopraelevazione a ridosso della Chiesa di San Michele Arcangelo; il cortile di accesso al Palazzo viene chiuso da una cortina muraria che offre anche la possibilità di accesso alla nuova cappella dell’Addolorata, sorta in sostituzione di quella precedente intitolata alla Madonna del Rosario, andata distrutta dal sisma del 1805. Il Palazzo è sottoposto al vincolo della Soprintendenza Archeologica per i Beni Artistici e Storici del Molise dal 28 Febbraio 1993.

Modalità di accesso

Accessibile a tutti

Indirizzo

Borgo Medievale - Fornelli (IS)

Ultimo aggiornamento: 17/11/2023, 15:55

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri